Gamma Knife

Principi


La radiochirurgia stereotassica con Gamma Knife è una forma di radioterapia ad alta precisione, che utilizza fasci di raggi gamma. È una tecnologia innovativa che permette di ottenere un risultato chirurgico in modo non invasivo attraverso una sola sessione di trattamento radioterapico. Le sue applicazioni cliniche riguardano il trattamento di lesioni cerebrali di piccole o medie dimensioni (tumori, malformazioni vascolari), nonché altre malattie neurologiche, come la nevralgia del trigemino (una condizione in cui la compressione sul nervo trigemino provoca spasmi facciali molto dolorosi).

Le radiazioni emesse vengono fatte convergere sulla lesione da trattare, tecnica che consente di somministrare un’elevata dose di radiazione sulla lesione con una precisione millimetrica ed il conseguente risparmio funzionale delle strutture nobili circostanti.

La radiochirurgia Gamma Knife può essere applicata anche nel caso in cui la lesione cerebrale non possa essere raggiunta mediante tecniche chirurgiche convenzionali o nel caso in cui il Paziente non sia candidabile ad intervento chirurgico per lo stato clinico.

 

Trattamento


La procedura Gamma Knife viene eseguita come parte di un breve ricovero in ospedale. Il Paziente viene ricoverato il giorno del trattamento e generalmente dimesso dopo una notte di osservazione clinica.

Il trattamento Gamma Knife prevede di solito i seguenti passaggi:

  • Fissaggio del casco. Viene fissato un casco alla testa del Paziente in anestesia locale al fine di prevenirne il movimento durante il trattamento. Il casco rappresenta una guida indispensabile per concentrare i fasci di raggi gamma nella posizione esatta della lesione da trattare.
  • Acquisizione dell’imaging. Una volta fissato il casco il Paziente viene sottoposto ad uno studio di tomografia computerizzata (TAC) o di risonanza magnetica nucleare(RM) per la definizione esatta della morfologia e posizione della lesione da trattare.
  • Pianificazione del trattamento. Dopo l’esecuzione della TAC/RM un team multidisciplinare costituito dal neurochirurgo, radioterapista, fisico pianifica il trattamento
  • Trattamento radiante. A questo punto il Paziente viene posizionato nella macchina per il trattamento. Il casco viene fatto solidarizzare con il sistema in modo da prevenire movimenti e ottimizzare la precisione del trattamento.

Il trattamento dura da alcuni minuti fino a qualche ora, a seconda del tipo e della posizione della lesione da trattare. Generalmente, è richiesta una sola sessione di trattamento per una lesione. Il trattamento è indolore.

Dopo la dimissione si può ricominciare una vita normale, a meno che il vostro medico vi indichi diversamente. È possibile che venga richiesto di evitare attività fisiche pesanti, come l’esercizio fisico, per un certo periodo di tempo.

Poiché gli effetti terapeutici di un procedimento Gamma Knife avvengono piuttosto lentamente, i risultati vengono valutati in seguito ad un follow-up pianificato in occasione del ricovero.

 

Indicazioni


  • tumori cerebrali benigni e maligni (meningiomi, neurinomi, metastasi)
  • malformazioni artero-venose, o MAV (un’alterazione dei vasi sanguigni)
  • nevralgia del trigemino
  • La radiochirurgia Gamma Knife ha inoltre mostrato risultati promettenti nel trattamento di patologie funzionali quali il tremore e la rigidità legate al morbo di Parkinson, l’epilessia e il dolore cronico.