Chirurgia spinale strumentata e mini-invasiva

Chirurgia spinale strumentata e mini-invasiva


 

Chirurgia spinale strumentata.
La chirurgia spinale strumentata è una tecnica di chirurgia protesica che utilizza strumentazioni tipo cage, viti e barre in titanio per la correzione di quadri di instabilità della colonna su base degenerativa o post-traumatica. Essa risulta essere un ausilio essenziale nella chirurgia spinale.

Chirurgia spinale mini-invasiva.
Si tratta di una tecnica che consente di trattare patologie del rachide attraverso piccole incisioni, utilizzando una strumentazione dedicata. Al contrario della chirurgia tradizionale della colonna vertebrale, la chirurgia mini-invasiva comporta danni minori ai tessuti circostanti e la riduzione del sanguinamento intraoperatorio così come del rischio di infezione. Questo si traduce in un ricovero più veloce del Paziente e in un recupero generalmente più rapido.

Per poter eseguire intervento di chirurgia mini-invasiva, il chirurgo deve avere a disposizione una strumentazione dedicata e dei retrattori tubulari o port disegnati apposta per lo scopo.