Patologia degenerativa del rachide cervicale

Laminotomia open door per stenosi cervicale


Caso di stenosi del canale cervicale, ovvero di riduzione del diametro del canale osseo dove è contenuto il midollo spinale a livello del collo. Questa situazione comporta una riduzione dell’abilità alla deambulazione fino alla para/tetraparesi (riduzione di forza a gambe e braccia). Il Paziente è stato sottoposto ad intervento di laminotomia open-door. Il canale vertebrale è stato aperto come una porta (open door) e fissato in posizione di apertura con della microplacche in titanio (frecce rosse Figure B, C e D) ottenendo così un ampliamento dello spazio dove è alloggiato il midollo spinale (vedi confronto tra i diametri pre-operatori frecce azzurre Figure A e B e post-operatori frecce rosse Figura C). La Figura A mostra la proiezione sagittale (laterale) della RM pre-operatoria del Paziente con i punti di stenosi (frecce azzurre), La Figura B mostra lo studio TC pre-operatorio con sezioni assiali, mentre la Figura C le stesse sezioni nello studio TC post-operatorio. Infine la Figura D mostra lo studio RX post-operatorio, che documenta il corretto posizionamento delle placche di titanio in proiezione frontale e laterale.

Laminotomia osteoplastica per stenosi cervicale


Ulteriore caso di decompressione del canale vertebrale a livello cervicale mediante tecnica di laminotomia osteoplastica. La Figura A mostra la situazione di stenosi (chiusura) del canale prima dell’intervento (freccia azzurra). La Figura B dimostra la situazione dopo l’intervento con apertura del canale e decompressione del midollo spinale (freccia rossa).