Stabilizzazione cervicale

stabilizzazione cervicale

Caso di frattura della quinta vertebra cervicale (C5) con lussazione secondaria della quinta sulla sesta (C6) vertebra cervicale. Il Paziente è stato sottoposto alla riduzione chirurgica della lussazione sotto guida radioscopica e a successiva stabilizzazione vertebrale con approccio posteriore dalla quarta (C4) alla sesta (C6) vertebra cervicale mediante viti trans-articolari e barre laterali in titanio. Le figure A e B mostrano rispettivamente la proiezione sagittale (o laterale) e coronale (o antero-posteriore) della colonna vertebrale all’esame TC pre-operatorio. La figura C illustra la ricostruzione tridimensionale dell’anatomia pre-operatoria. Le figura D mostra la proiezione sagittale della TC post-operatoria in cui si apprezzano le viti in sede. Le figure E emostrano l’esito post-operatorio in proiezione coronale e sagittale al controllo TC. L’esame documenta il perfetto riallineamento del vertebre cervicali.