Ernia discale cervicale

CASO 1 (doppia microdiscectomia cervicale in un caso di ernia discale cervicale)

microdiscectomia cervicale

Caso di doppia ernia del disco cervicale tra la quinta (C5) e sesta (C6) vertebra cervicale e tra la sesta (C6) e settima (C7) vertebra cervicale. Le ernie condizionano una grave compressione sul midollo spinale che appare schiacciato e sofferente. Il Paziente si presentava con un grave impaccio motorio agli arti inferiori e conseguenti problemi a camminare. La Figura A mostra la RM pre-operatoria dove si possono apprezzare le due ernie e la compressione del midollo spinale (freccia rossa). Il Paziente è stato sottoposto ad un intervento di doppia microdiscectomia cervicale per via anteriore. La Figura B mostra la lastra eseguita in sala operatoria per il controllo della procedura. I dischi malati sono stati rimossi ed al loro posto sono state posizionate due gabbiette in titanio (freccia rossa) per mantenere i rapporti anatomici tra le vertebre e dare stabilità alla colonna vertebrale, come si può apprezzare alla TC della colonna cervicale eseguita dopo l’intervento (Figura C). La RM cervicale eseguita a 6 mesi dall’intervento dimostra la asportazione completa delle ernie (freccia rossa) e la decompressione del midollo spinale (Figura D).