Patologia spinale traumatica

Fratture vertebrali


Le fratture vertebrali sono delle condizioni patologiche di potenziale estrema gravità. Esse vanno necessariamente inquadrate da un neurochirurgo di esperienza nel trattamento di queste patologie per poter selezionare il tipo di approccio terapeutico più idoneo, che varia da caso a caso.

In particolare è necessario valutare la causa che ha portato la vertebra a fratturarsi. Le fratture infatti posso essere secondarie (conseguenti) ad una malattia della vertebra come ad esempio l’osteoporosi o i tumori vertebrali e sono dette fratture patologiche oppure possono essere l’esito di un traumatismo diretto o indiretto del rachide (fratture traumatiche).

  • Fratture patologiche. Osteoporosi, tumori vertebrali (tumori primitivi e secondari delle ossa), tumori del sangue (mieloma, linfoma)
  • Fratture traumatiche. Trauma diretto/indiretto del rachide

Di seguito vengono trattate le patologie più rilevanti da un punto di vista epidemiologico, In particolare le fratture da osteoporosi e le fratture traumatiche.

 

FRATTURE DA OSTEOPOROSI

FRATTURE TRAUMATICHE