Biopsia stereotassica

biopsia stereotassica

Caso di linfoma primitivo cerebrale in una Paziente sottoposta a biopsia stereotassica.
La biopsia stereotassica è una procedura ad altissima precisione che, attraverso un sottile ago, consente di prelevare tessuto cerebrale per eseguire una diagnosi istologica nel caso di patologie intracraniche.

Il sistema stereotassico si avvale di un casco che viene posizionato al paziente prima della procedura bioptica e che rappresenta un sistema di massima affidabilità per la localizzazione di target intracranici. Questa metodica consente di minimizzare i rischi di complicanze e massimizzare le possibilità diagnostiche in caso di lesioni profonde in aree critiche.
La figura A mostra l’esame spettroscopico preoperatorio. Si tratta di un esame non invasivo eseguito con l’apparecchiatura di RM che, campionando il tessuto patologico, consente di analizzarne la composizione chimica. L’esame era suggestivo, per l’elevata concentrazione di alcuni elementi chimici, per linfoma primitivo cerebrale.
La figura B mostra lo studio di RM standard con mezzo di contrasto, che definisce la morfologia della lesione a livello del tronco dell’encefalo.
Infine la figura C illustra invece il controllo della TC post-operatoria, dove si può apprezzare la precisione del prelievo bioptico (area nera).