Patologie vascolari del sistema nervoso centrale

Patologie vascolari del sistema nervoso centrale


Con i progressi effettuati nello sviluppo delle tecniche diagnostiche e l’aumento del volume degli esami radiologici richiesti, il riscontro di malformazioni vascolari e varianti anatomiche vascolari parafisiologiche nella popolazione generale è cresciuto. Questo ha portato ad un conseguente aumento della loro incidenza. I casi ereditari o familiari sono la minoranza, contando meno del 10% delle condizioni riscontrate.

Spesso nei referti si leggono espressioni come anomalia di drenaggio venoso, arteria con origine fetale, andamento tortuoso di un vaso arterioso (e.g., dolicobasilare, dolicovertebrale), asimmetrie vascolari (e.g., dominanza di un’arteria vertebrale). Queste condizioni generalmente non rivestono un significato patologica, ma richiedono comunque una valutazione specialistica approfondita.

La patologia vascolare dell’encefalo comprende diverse tipologie di malformazioni, generalmente congenite, come gli aneurismi, le malformazioni artero-venose (MAV), le fistole artero-venose (FAVD) e gli angiomi cavernosi.

Sono patologie di estrema complessità, per le loro caratteristiche funzionali (flusso) e per la loro struttura (angio-architettura).

Devono pertanto essere oggetto di studi mirati con tecniche diagnostiche dedicate come l’Angio-RM, l’Angio-TC e l’angiografia cerebrale.

Ognuna di queste patologie ha un rischio di sanguinamento specifico e per questo va valutata in base alle caratteristiche morfologiche per capire la necessità o meno di un trattamento mirato.

Un tempo l’unica opzione terapeutica era la chirurgia, oggi, con lo sviluppo della tecnologia, queste patologie possono essere trattate nella maggior parte dei casi con approcci mini-invasivi come le tecniche endovascolari e la radiochirurgia.

E’ pertanto necessario rivolgersi ad un centro come il San Raffaele, ad alto flusso di patologia, per poter disporre di tutte queste tecniche e poter scegliere, tra queste, l’approccio più indicato, caso per caso.

ANEURISMI CEREBRALI

MALFORMAZIONI ARTERO-VENOSE CEREBRALI

ANGIOMI CAVERNOSI CEREBRALI