Doppler e tecniche di imaging vascolare intraoperatorio

Doppler e tecniche di imaging vascolare intraoperatorio


 

Il Doppler intra-operatorio e le moderne tecniche di imaging vascolare intraoperatorio con l’utilizzo di marcatori fluorescenti sono tecnologie indispensabili nella moderna neurochirurgia vascolare.

La sonda Doppler consente di valutare la presenza di flusso all’interno di un vaso e funziona come la sonda Doppler che si applica nel collo per il eco-Doppler dei tronchi sovra-portici, esame di routine.

L’utilizzo della fluoresceina intravascolare consente invece di visualizzare con un microscopio operatorio dotato di filtri dedicati, la presenza di flusso nei vasi dopo l’esclusione di un aneurisma dal circolo. L’aneurisma se ben trattato risulterà non colorarsi dopo iniezione del contrasto fluorescente, invece i vasi normali attorno ad esso presenteranno un regolare flusso.

Queste metodiche pertanto trovano il loro utilizzo nel monitorare la preservazione del flusso sanguigno all’interno di un’arteria, ad esempio durante le tecniche di esclusione di un aneurisma cerebrale e di una malformazione vascolare, per prevenirne la chiusura e le conseguenze ischemiche (ictus) da essa generate.